Home / Frammenti

Frammenti

Biglietto d’amore

Mio il colpo d’occhio
due biglietti tra le mani
Toscana e Liguria
l’immaginazione corre
rivede la sua metà
la convince del suo intento
non si lasceranno più
la realtà forse un’altra
più amara con pochi sorrisi
una relazione finita
quella domenica in treno
dovendo decidere
ho scelto l’amore.
(16/11/2022)

Foglie d’autunno

Eccovi ruzzolare nel vento
dopo aver sognato la primavera
e raccolto il sole estivo
finisce il vostro percorso
che tutto ritorni alla terra
lasciandosi alle spalle
ciò che non ha più uno scopo
sia un inverno di oneste riflessioni
così nuovi germogli arriveranno
all’interno di un processo infinito
varcando ogni logica umana.
(10/10/2022)

La tua presenza

Lo so che ci sei
forse da sempre
e nulla posso fare
se non accorgermi
che mi sei accanto
nei momenti oscuri
quando il mio mondo
appare duramente sconfitto
poco mi rimane
se non riconoscere l’immensa forza
nel farmi capire che sono importante
che non rinuncerai a me
inchinandosi solo al cielo
quando deciderà
di assegnarmi un’altra vita.
(5/9/2022)

Music

Contro la guerra
l’odio
la cattiveria
l’indifferenza
la stupidità
per non abbandonarci
alla tentazione del potere
al qualunquismo perbene
nutrendo la speranza
si possa cambiare
migliorare questo mondo
allora musica intervieni
quando le parole ormai
non hanno più un senso.
(20/6/2022)

Eredi di un sangue

Io su quelle spiagge
una mattina spensierata
intravedo quei ragazzi
l’acqua che si tinge di rosso
morire senza sapere
sangue in cambio di una libertà
percorrere poi sentieri infiniti
uno sguardo verso l’alto
in basso tutto quel bianco
sullo sfondo di quei prati verdi.
(25/5/2022)

Tre meraviglie

Tra il buio e la luce
spiccano strutture maestose
ricordi di guerre passate
il sangue perduto
sia sempre memoria
ora più che mai
che la rossa paura ritorna
e la vostra libertà
l’acqua abbondante
il verde infinito
l’estrema tranquillità
non siano mai contaminate
così che un futuro radioso
bellissima gioventù
possa avvolgervi sempre.
(25/4/2022)

Un giorno come un altro

Un pensiero un gesto
spesso fine a se stesso
uomo solo oggi ricordi
ma lei esiste tutto l’anno
ricerca la tua voce
sollecita la tua figura
ma i suoni sono lontani
le linee occupate
i dialoghi inesistenti
onora ogni giorno
la sua presenza
non avrai più bisogno
di una nota sul telefono
questo diventerà finalmente
un giorno come un altro.
(8/3/2022)

Shoes

Quelle scarpe mal comprate
quasi lasciarle lì quel giorno
allora in rispettosa attesa
oggi uno dei capi più indossati
benedetto quel momento
a volte ciò a cui non si crede
rigira nelle nostre mani
ribalta parte della vita
rivelandosi una ricchezza
raccontando i momenti migliori
di una perenne indecisa esistenza.
(22/2/2022)

Bianco inverno

Proprio quando non credi
li guardi e non ci pensi
ti ritrovi bagnato
in quanto ingannevoli
quei fiocchi bianchi ricordano
la natura insidiosa
insita spesso in ogni cosa
da capire poi affrontare
affinché ne possa seguire
un’accettazione incondizionata
beneficio del corpo e della mente.
(25/1/2022)

Internet

Sei potente lo riconosco
non riesco a parlarti
neppure a vederti
tanto meno a cambiarti
nell’inevitabile paura
che tu cambi me
ma se riassaporo la mia vita
ti lascio nel tuo mondo
allora sei sconfitto
rimani in attesa
che io senta la tua mancanza
riconosca il tuo fascino
mi riproponga a te.
(22/12/2021)

L’ora dei cippini

L’astuzia rincorre l’abilità
e già mi vedete arrivare
la mia finestra
un campo di battaglia
ecco il vostro momento
chi un boccone e scappa
chi si gusta tutto sul posto
un cerchio di gioia mi avvolge
per un po’ non mi lascia più.
(16/11/2021)

La prima di noi

Una generazione la nostra
a cavallo tra due mondi
e a disagio in tutti e due
ma non te ne sei preoccupata
hai apprezzato la vita
amato quello che offriva
ricercato un’esistenza serena
viveva in te il lato positivo
anche nelle difficoltà
come il tuo cielo indicava
bramare la perfezione si sa
rimane un viaggio dannoso
fare del proprio meglio
come hai sempre fatto
quello significa essere perfetti
eccola la nostra esistenza
lunga o corta io non saprei
e andarsene a questo punto
non so se è stato ingiusto
solo ciò che doveva accadere
non aver conosciuto l’amore
non aver avuto un ramo
su cui costruire il proprio nido
non aver generato la vita
non aver goduto degli amici
la nostra immensa “Mitica”
e non ti riguarda Fabrizia
questo sarebbe stato ingiusto.
(18/9/2021)

Vecchio album

Superfluo appari
quasi di un altro mondo
ma a volte non so perché
ti scelgo e ti suono
quanti ricordi
la mia gioventù
quella bella ragazza
le pizze con gli amici
non sei più inutile
torni a far parte di me.
(23/8/2021)

Sessanta

Squilla il telefono
eccomi sono io arrivo
bambino piccolo e felice
mi rivelo tra voi
poi di colpo grande
ma adesso a quest’età
c’è da festeggiare non so
tutto mi riporta a casa
quello che non ho fermato
ciò che un valore aveva
ora quel treno in corsa
lo guardo così senza pensare
trasporta i miei sessanta
con lui il più della vita mia.
(21/7/2021)

Social

Che le nostre abitudini
assecondino il tuo fine
per questo sei nato
lavorando sulle gelosie
susciti immediate competizioni
nascondi l’odio nell’anonimato
privilegiando le apparenze
lasci ai deboli le loro depressioni
così non riescono a lasciarti
commerciando il tutto scusandoti
nell’indifferenza della tua invisibilità
non sono pochi i disagi che provochi.
(12/6/2021)

Giovane d’oggi

La vita un senso ce l’ha
se riuscissi ad apprezzarla
in ogni famiglia lo sai
c’è un perdente
uno che incespica
che non arriva alla meta
ma sorridi ai tuoi pregi
alla felicità che non è in te
ma nell’amore che un giorno donerai
e non buttarti via
rifiuta il perfido inganno
di mille paradisi ingannevoli.
(8/5/2021)

Un miraggio

Guardami ti prego
io non sono io
sfuggo al tuo sguardo
dal mio destino scappo
rincorro una vita fittizia
ecco il tuo passato
se non puoi altro seguimi
ma la serpeggiante via
verso quell’oasi ricercata
a lungo desiderata
rivelerà ai tuoi occhi
solo una triste realtà
il prossimo miraggio.
(20/4/2021)

Nick ama Jane

Confessalo Nick
quanto avresti voluto
la tua Jane
oltre quello steccato
che si innamorasse di te
dedicarsi così a nessun altro
proprio confusa lei
ma tu dannatamente introverso
oggi ascolto dopo ascolto
intriso resta il nostro cuore
di musica lieve
di timide parole
della tua dolce e garbata malinconia.
(11/3/2021)

Nick Drake 1948-1974

La mia medicina

A piccole dosi
quasi impercettibili
provi a guarire i miei mali
nati dal carattere
un passato pensieroso
che a distogliermi riescono
da un’esistenza bella in realtà
le controindicazioni presenti
effetti collaterali importanti
come benefici diventano
così amarti nell’inizio
poi la cura il motivo
per non lasciarti più.
(10/2/2021)

Chiudi gli occhi

Non li aprire ti prego
la luce a te è riapparsa
e io non riesco più
il tuo rinascere donna
la tua ritrovata sensibilità
entrambe mi distruggono
so che è finita
ho creduto nell’inganno
il mio pensarmi insostituibile
quell’amarezza infinita
persa rimane l’unica battaglia
per mostrare a te e al mondo
che l’egoismo la meschinità
non abitavano dentro di me.
(12/1/2021)

Giorni

Chiedersi oggi come mai
accuratamente persi nell’infinito
sospeso appare il loro orizzonte
e solo quelle lancette aiutano
indicano un tempo che non passa mai
anche il sole sembra arrendersi
ma una debole certezza si affaccia
domani non è oggi e non lo sarà mai
ragione del sopravvivere
il dominante grigiore di questi giorni.
(17/11/2020)

Quattro colonne

La musica dall’adolescenza
in gioventù il cinema
mentre la paura di volare
il confronto con gli altri
spinge al viaggio la tua anima
poi il cielo con i suoi astri
irrompe con forza nella vita tua
eccola oggi la mia casa
osservo ora quella porta aperta
per chiunque voglia rivelarsi
ascoltarvi con attenzione
rimanendo comunque me stesso.
(11/9/2020)

Invisibili

Il pianeta rosso non ancora
ma prima o poi ci arriverai
e questo a poco servirà
l’uomo resta debole di per se
rafforzarlo al mondo
su quello dovevi investire
col denaro tutto si compra
non alcuni esseri invisibili
protagonisti oggi nel nostro pianeta
farlo dovevi per un futuro migliore
e il nostro oggi scricchiola
quanta infinita inutile vanità
nel potere ovunque male esercitato
come fiumi di denaro largamente speso
senza la visione di un bene comune.
(28/8/2020)

Piccolo bambino peloso

Guardo in alto chissà dove sarai
in quei momenti bui
le certezze a me venivano meno
e la vita a poco a poco si svuotava
mi facevi giocare
su per le scale un attimo arrivavi
poi i salti e le rincorse
e anche se il tuo nome era minaccioso
un bambino peloso eri
bastava una pallina per illuminarti
a me la tua gioia
per intravedere un domani migliore.
(28/2/2020)

Settembre

Il mondo che rinasce
un’aria più fresca
lo sai che ti adoro
i nuovi amori si o no l’ultimo brivido
manna per la terra sarà la tua pioggia
l’ultimo giro di carte di un anno
che bello o brutto molto dipenderà
da come inizierà sotto il tuo nome.
(13/9/2019)

Numero di vita

Sei una data da ricordare
un numero ricorrente
parte della vissuta esistenza
e ripenso a quel giorno tanto atteso
una domenica di luglio calda e solitaria
riaccese un sentimento
ridisegnò due destini
oggi quel quadro da completare
una sfida senza tempo
e voi colori mescolati e pronti
ancora in attesa di una mano che vi guidi.
(18/8/2019)

Momenti

Non andartene ora
rimani ancora un po’
obbligata alle risposte
resta la tua vita
ma la conosco lo sai
rimani per te stessa
donna unica quale sei
i nostri momenti necessari
per immaginarci domani
il futuro nessuno lo conosce
ma abbracciandosi forte
il mondo capirà.
(15/6/2019)

Grazie davvero

Per gli sguardi profondi
la vostra amicizia
per una conoscenza reciproca
davvero grazie
una bella energia era nell’aria
sentirsi tutti importanti
lasciarvi qualcosa di nuovo
riflettere sul nostro mondo
nel bene e nel male
aver parlato di noi.
(12/4/2019)

Condottiero dell’amore

Lascia così un vero guerriero
velocemente senza tanti fastidi
eterno resti il ricordo
ma i baci e le carezze oggi mancano
e mancheranno sempre
l’Acquario nell’anima
testimone dell’amore intorno a te
non avevi la parola solo quella
per il resto eri come noi
lo sai eri davvero uno di noi.
(9/2/2019)

La linea sottile

Uno sguardo un sorriso
quella scelta vincente
un sole che ti illumina
delimiterà ciò che sarai
un confine impercettibile
capace di separarti dalla tristezza
dall’inutilità che ti aggredisce
il lato oscuro di te stesso
che ogni giorno tu possa controllarlo
davvero quel buio possa rimanere lontano.
(27/9/2018)

 Ultimi giorni

Poco manca veramente
arrivato è quel giorno
dopo oltre trent’anni
altre persone per caso o per destino
se ne prenderanno cura
vago per le stanze semivuote
alla ricerca ancora di qualcosa
che posso lasciare o portar via
confesso la tristezza
di lasciare tutto ad altri
ma esaurito era quel percorso
con tutte quelle vicende
che nel bene o ne male
hanno segnato la mia vita
una nuova abitazione mi aspetta
dove proseguirò la mia vita
l’ultimo sguardo alla terrazza
che mi ha visto al sole tante volte
luogo dove i passerotti attendevano
di pane quei bricioli di vita
ma così sarà
il futuro nessuno lo conosce
strada facendo
cercherò di renderlo più semplice
e alla fine sia quel che sia.
(11/10/2017)

Desiderio d’occidente

Il tuo nome scritto su un foglio
un sorriso rubato camminando
come una foto richiesta con forza
richiamano un desiderio di libertà
nella grande fede
nell’intensa preghiera
all’interno di una gabbia invisibile
rivolto resta lo sguardo a ovest
dove solo apparentemente
il libero arbitrio equivale alla felicità
da sempre nel mondo
in assenza di una guida severa
è sperimentata la delusione
come la soddisfazione incompiuta
talvolta la voglia improvvisa
di ritornare sui propri passi.
(24/1/2017)

Londra per noi

E’ stare insieme
è volersi bene
è ritornare un po’ a scuola
per ridere e ridere tanto
per rimanere giovani
per fuggire qualche giorno dal presente
ritrovandolo intatto al nostro ritorno
non prima di un ultimo abbraccio
per noi già è un nuovo incontro.
(15/10/2016)

img_9869-1

Quel vuoto nel verde

Ogni volta
alla fine della nostra passeggiata
quello spazio era riservato a te
ne approfittavi
prendevi tempo
una piccola pausa che ogni anno
diventava sempre più lunga
ancora oggi
tutto è rimasto com’era
quasi per magia lì le piante non arrivano
non vogliono toglierti nulla
non ritengono giusto riempire quel posto
tutte le volte che ci passo
il mio sguardo è tutto per te
so benissimo che anche se non ti vedo
tu mi stai osservando
approfittando di un lungo ed eterno riposo.
(12/8/2016)

Quel vuoto nel verde

Golia

Apparsa dal nulla
per curiosare la mia vita
sei ripartita come dovevi
non qui per rimanere
allora via nel cielo infinito
rispondi a chi ti ha mandato
che questo mondo
resta comunque bellissimo.
(15/3/2016)

One night only

Un giovedì come tanti
l’estate che avanza
una città aperta
solo davanti a tutti
con la mia storia
con i miei dischi
parte della vita mia
tre ore di musica
tra complimenti e domande
come se avessi risvegliato
in tanti di loro
una gioventù sfiorita
ma ancora molto potente
per non dimenticare
il sound
la gioia
la voglia di muoversi
di quei formidabili anni.
(8/7/2015)

IMG_6418 (1)

La grande musica

Grazie Steve
per quelle note
per la tua chitarra
i nostri ricordi
le tue origini
i tuoi sogni
hanno fatto grande
la nostra gioventù
alla fine tutti in piedi
con le mani alzate
per due ore
ritornati come eravamo.
(27/5/2014)

rsz_2img_4764