Home / Frammenti

Frammenti

Loro

Loro a voce alta
si spesso
ma quella sera
molto molto di più
una pioggia rumorosa
mi negò il finale
e di ritorno da un viaggio
non più li ho ritrovati
nella mia mente ricorre spesso
il ricordo di quella notte
di quel forte temporale
forse l’ultimo doloroso confronto
di un incerto e burrascoso legame.
(14/10/2020)

Quattro colonne

La musica dall’adolescenza
in gioventù il cinema
mentre la paura di volare
il confronto con gli altri
spinge al viaggio la tua anima
poi il cielo con i suoi astri
irrompe con forza nella vita tua
eccola oggi la mia casa
osservo ora quella porta aperta
per chiunque voglia rivelarsi
ascoltarvi con attenzione
rimanendo comunque me stesso.
(11/9/2020)

Invisibili

Il pianeta rosso non ancora
ma prima o poi ci arriverai
e questo a poco servirà
l’uomo resta debole di per se
rafforzarlo al mondo
su quello dovevi investire
col denaro tutto si compra
non alcuni esseri invisibili
protagonisti oggi nel nostro pianeta
farlo dovevi per un futuro migliore
e il nostro oggi scricchiola
quanta infinita inutile vanità
nel potere ovunque male esercitato
come fiumi di denaro largamente speso
senza la visione di un bene comune.
(28/8/2020)

Verso i sessanta

Quando ero adolescente
li vedevo lontani
ieri mi hanno suonato alla porta
ma ancora non li faccio entrare
capisco la loro fretta
ma non sono ancora pronto
ancora un anno per capire
oltre trecento giorni per riflettere
cosa significa passare i sessanta
intanto resistiamo ancora un po’
facciamo finta che manchi ancora tanto.
(21/7/2020)

Social

Indirizzare al tuo fine le abitudini
per questo sei nato
lavorando sulle gelosie
susciti immediate competizioni
nascondi poi l’odio nell’anonimato
e privilegiando le apparenze
lasci ai deboli le loro depressioni
come le persone sole contro tutti
così non riescono a lasciarti
infine commerci il tutto scusandoti
nell’indifferenza della tua invisibilità
non sono pochi i disagi che provochi.
(27/6/2020)

Piccolo bambino peloso

Guardo in alto chissà dove sarai
in quei momenti bui
le certezze a me venivano meno
e la vita a poco a poco si svuotava
mi facevi giocare
su per le scale un attimo arrivavi
poi i salti e le rincorse
e anche se il tuo nome era minaccioso
un bambino peloso eri
bastava una pallina per illuminarti
a me la tua gioia
per intravedere un domani migliore.
(28/2/2020)

Il sorriso del Natale

Accendiamole allora queste luci
soprattutto dentro di noi
la gioia di un sorriso
da regalare agli altri
riflette questo periodo
accresce la nostra natura
luci e ombre in lotta da una vita
ma oggi sappiamo cosa scegliere
nella luce l’amore si illumina
nell’ombra l’angoscia prevale.
(20/12/2019)

Settembre

Il mondo che rinasce
un’aria più fresca
lo sai che ti adoro
i nuovi amori si o no l’ultimo brivido
manna per la terra sarà la tua pioggia
l’ultimo giro di carte di un anno
che bello o brutto molto dipenderà
da come inizierà sotto il tuo nome.
(13/9/2019)

Numero di vita

Sei una data da ricordare
un numero ricorrente
parte della vissuta esistenza
e ripenso a quel giorno tanto atteso
una domenica di luglio calda e solitaria
riaccese un sentimento
ridisegnò due destini
oggi quel quadro da completare
una sfida senza tempo
e voi colori mescolati e pronti
ancora in attesa di una mano che vi guidi.
(18/8/2019)

La mia eta’

Avanza come lo scorrere del tempo
il movimento infinito della vita
riflettere anno dopo anno
quello che di bello puoi aver lasciato
non sempre ti accontenti
non sempre rilasci sorrisi
ma le parole i gesti ciò che conta
qualcuno che con gli occhi ti illumini
accendendo con gioia la luce dei tuoi anni.
(21/7/2019)

Momenti

Non andartene ora
rimani ancora un po’
obbligata alle risposte
resta la tua vita
ma la conosco lo sai
rimani per te stessa
donna unica quale sei
i nostri momenti necessari
per immaginarci domani
il futuro nessuno lo conosce
ma abbracciandosi forte
il mondo capirà.
(15/6/2019)

Grazie davvero

Per gli sguardi profondi
la vostra amicizia
per una conoscenza reciproca
davvero grazie
una bella energia era nell’aria
sentirsi tutti importanti
lasciarvi qualcosa di nuovo
riflettere sul nostro mondo
nel bene e nel male
aver parlato di noi.
(12/4/2019)

Condottiero dell’amore

Lascia così un vero guerriero
velocemente senza tanti fastidi
eterno resti il suo ricordo
ma i baci e le carezze oggi mancano
e mancheranno sempre
l’Acquario nell’anima
testimone dell’amore intorno a te
non avevi la parola solo quella
per il resto eri come noi
lo sai eri davvero uno di noi.
(9/2/2019)

Luci e ombre

Come lampadine su quell’albero
brillando
rincorriamo il nostro lato oscuro
a ricercare il giusto equilibrio
affinché i due sostantivi non si annullino
lascino solamente
il ricordo di un bellissimo Natale
per il quinto anno insieme
augurando a tutti voi
di gioire delle luci
e impegnarci sulle ombre
per non permettere a loro
di apparire più importanti.
(15/12/2018)

La linea sottile

Uno sguardo un sorriso
quella scelta vincente
un sole che ti illumina
delimiterà ciò che sarai
un confine impercettibile
capace di separarti dalla tristezza
dall’inutilità che ti aggredisce
il lato oscuro di te stesso
che ogni giorno tu possa controllarlo
davvero quel buio possa rimanere lontano.
(27/9/2018)

Alone

Infinite volte mi sono chiesto
i motivi le ragioni
di tanta e voluta solitudine
scegli una persona altri determinano
vieni scelto i dubbi prevalgono
allora eccoti questo è il tuo mondo
per quello che viene
a volte bello altre un po’ meno
quel faro lontano vedo la sua luce
chissà se mai ci arriverò
oggi apprezzo conosco e amo
sempre troppo mi preoccupo
la vita comunque offre tanto
per chi a questa età
si sforza di apprezzarla.
(21/7/2018)

La tua presenza

So che ci sei
ci sei sempre stata
nulla posso fare
se non vedere che mi sei accanto
nei momenti bui
quando il mondo sembra perso
la voglia di annullarsi tanta
poco mi rimane
se non riconoscere la tua forza
l’enorme e immensa determinazione
nel farmi capire che sono importante
che mai rinuncerai a me
inchinandosi solo al cielo
quando avrà deciso
di assegnarmi un’altra vita.
(18/6/2018)

 L’anno che è venuto

Sarà quello che verrà
con le nostre speranze
le nostre debolezze
tutto ciò che non accettiamo
siamo fatti così
vogliamo tutto e lo vogliamo subito
ma i disegni celesti
spesso seguono altri percorsi
per noi a volte indecifrabili
e che sia questo Natale
il momento giusto per accendersi
noi come uomini
non solo tutte quelle luci
soprattutto le nostre persone
per un augurio grande
a voi che mi avete letto
poi all’intera umanità
affinché illuminandosi
rischiari questa nostra oscurità.
(16/12/2017)

Ultimi giorni

Poco manca veramente
vago per le stanze semivuote
alla ricerca ancora di qualcosa
che posso lasciare o portar via
confesso la tristezza
di lasciare tutto ad altri
ma una nuova abitazione mi aspetta
dove proseguirò la vita mia
l’ultimo sguardo alla terrazza
che mi ha visto al sole tante volte
luogo dove i passerotti attendevano
di pane quei bricioli di vita
ma così sarà
il futuro nessuno lo conosce
strada facendo
cercherò di renderlo più semplice
e alla fine sia quel che sia.
(11/10/2017)

Il momento del distacco

Arrivato è quel giorno
in cui sapevo di doverla lasciare
dopo oltre trent’anni
una semplice firma cambierà la sua storia
altre persone per casualità o per destino
se ne prenderanno cura
esaurito era quel percorso
iniziato da adolescente
poi ragazzo infine uomo
con tutte le persone gli amici gli amori
che negli anni hanno varcato quella porta
con tutte le vicende
che nel bene o nel male
hanno segnato la mia vita
e come ogni morte annunciata
la vivi fino all’ultimo giorno senza pensarci
quando poi arriva
la brezza di un cambiamento profondo
soffia a riempire
la tua nuova e futura esistenza.
(5/8/2017)

Time passages

Prossimo traslocante
le mani a rovistare nei cassetti
foto passate si rivelano
quanto tempo è trascorso
pensarmi ancora qui
dopo un anno complicato
con nuovi progetti
e un fresco futuro che verrà
auguri anima mia
affinché tu riesca a completare
tutto ciò che desideri
conoscendo la tua storia
ogni esperienza vissuta
tutto quello a cui tieni
sicuro ci riuscirai.
(21/7/2017)

Desiderio d’occidente

Il tuo nome scritto su un foglio
un sorriso rubato camminando
come la foto richiesta con forza
richiamano un desiderio di libertà
nella grande fede
nell’intensa preghiera
all’interno di una gabbia invisibile
rivolto resta lo sguardo a ovest
dove solo apparentemente
il libero arbitrio equivale alla felicità
da sempre nel mondo
in assenza di una guida severa
è sperimentata la delusione
come la soddisfazione incompiuta
talvolta la voglia improvvisa
di ritornare sui propri passi.
(24/1/2017)

Ombre illuminate

Pieni di oscurità
accendiamo quelle luci
affinché le nostre ombre
siano costrette a lasciarci
i nostri occhi
spenti oramai da anni
rinascano a nuova vita
illuminino il mondo
le nostre amicizie
i nostri amori
le nostre passioni
la luce così sopravviva
non si attenui dopo il periodo
rimanga forte e luminosa
per tutto l’anno che verrà.
(17/12/2016)

Foglie d’autunno

Le osservo cadere nel vento
dopo aver sperato nella primavera
e raccolto il sole estivo
finisce il vostro percorso
tutto ritorna alla terra
lasciandosi alle spalle
ciò che non ha più valore
un inverno di profonde riflessioni
così nuovi germogli arriveranno
all’interno di un processo infinito
oltrepassando ogni logica umana.
(31/10/2016)

foglie-secche

Londra per noi

E’ stare insieme
è volersi bene
è ritornare un po’ a scuola
per ridere e ridere tanto
per rimanere giovani
per fuggire qualche giorno dal presente
ritrovandolo intatto al nostro ritorno
non prima di un ultimo abbraccio
per noi già un nuovo incontro.
(15/10/2016)

img_9869-1

Quel vuoto nel verde

Ogni volta
alla fine della nostra passeggiata
quello spazio era riservato a te
ne approfittavi
prendevi tempo
una piccola pausa che ogni anno
diventava sempre più lunga
ancora oggi
tutto è rimasto com’era
quasi per magia lì le piante non arrivano
non vogliono toglierti nulla
non ritengono giusto riempire quel posto
tutte le volte che ci passo
il mio sguardo è tutto per te
so benissimo che anche se non ti vedo
tu mi stai osservando
approfittando di un lungo ed eterno riposo.
(12/8/2016)

Quel vuoto nel verde

Cinquantacinque

Cicale cantate
cantate ancora
per voi il giorno è ancora lungo
per me oggi un anno è passato
la giornata sta finendo
ma non la vita mia
che ancora è giovane
i miei progetti
i miei desideri
le mie volontà
hanno sempre meno tempo
ma ce la farò sono sicuro
canteremo insieme
quando tutto sarà compiuto
un anno bello comunque
ricordi intensi
vicende appassionanti
continuare a essere migliore
la mia voce per il prossimo anno.
(21/7/2016)

disegno-di-bubu-festa-torta-di-compleanno-colorato

Biglietto d’amore

Per caso o per destino
quel biglietto tra le mani
tra Liguria e Toscana
bello immaginare
raggiunge il suo amore
lo vive intensamente per giorni
lo convince del proprio intento
riparte con una promessa
non si lasceranno mai più
la realtà forse un’altra
ben più normale
con pochi sorrisi
perfino più amara
ma io quella domenica sul treno
ho voluto immaginarla così.
(4/6/2016)

Biglietto d'amore

Proiettili di vita

Risuonano spari nella valle
due vite spezzate
che uccidere rimanga un errore
tutto dovuto invece
le foto i complimenti l’autostima
delle scene passate
da sempre coscienti
da sempre indifferenti
il dolore animale non conta mai.
(11/4/2016)

Uccisioni Zimbawe

Golia

Apparsa dal nulla
per curiosare la mia vita
sei ripartita come dovevi
non qui per rimanere
allora via nel cielo infinito
rispondi a chi ti ha mandato
che questo mondo
resta comunque bellissimo.
(15/3/2016)

Fiori gialli

Un pensiero un gesto
spesso fine a se stesso
uomo
solo oggi ti ricordi
ma lei vive tutto l’anno per te
come sempre ricerca la tua voce
ma i suoni sono lontani
le linee occupate
i dialoghi spenti
ascolta
quando onorerai
ogni giorno la sua presenza
non avrai più bisogno
di una nota sull’agenda
questo finalmente diventerà
un giorno come un altro.
(8/3/2016)

MIMOSA-OK

Un passo oltre

Non avevo visto oltre
nel bar quella mattina
ma quel passo avanti
ha cancellato di colpo
anni di incomprensioni
come se la vita non accettasse più
che due persone come noi
potessero stare lontane
adesso il domani rimane in attesa
di un rinnovato e desiderato futuro.
(11/11/2015)

Linda

Shoes

Quelle scarpe mal comprate
la voglia di lasciarle lì quel giorno
oggi uno dei capi più indossati
fino ad allora in rispettosa attesa
capito la loro forza
afferrano  le redini del gioco
benedetto sia quel momento
a volte ciò a cui non si crede
rigira nelle nostre mani
ribalta la nostra vita
rivelandosi una ricchezza
raccontandoci i momenti migliori
della nostra complicata esistenza.
(12/10/2015)

ShoesLunatico cancerino

Un anno intenso
piccole gioie
intense riflessioni
continuano a farmi credere
in un futuro sereno
non serve piangere sui difetti
non aiuta ricordare occasioni perse
solo pensare
che la logica del tempo trascorso
vi vorrà ancora bene
augurandovi tutto il possibile
come allo specchio ogni mattina
soprattutto in questo giorno
ripeto alla mia complicata persona.
(21/7/2015)

rsz_disegno-di-bubu-festa-torta-di-compleanno-colorato

Tre meraviglie

Tra il buio e la luce
spiccano edifici maestosi
ricordo di guerre passate
il sangue perduto
sia sempre memoria
affinché la vostra libertà
l’acqua abbondante
il verde infinito
la tranquillità estrema
vi accompagnino nelle scelte
un futuro radioso
per la vostra affascinante gioventù.
(11/7/2015)

repubbliche-baltiche-mappa-clipartOne night only

Un giovedì come tanti
l’estate che avanza
una città aperta
solo davanti a tutti
con la mia storia
con i miei dischi
parte della vita mia
tre ore di musica
tra complimenti e domande
come se avessi risvegliato
in tanti di loro
una gioventù sfiorita
ma ancora molto potente
per non dimenticare
il sound
la gioia
la voglia di muoversi
di quei formidabili anni.
(8/7/2015)

IMG_6418 (1)

Bianco inverno

Proprio quando non credi
e pensi di farcela
ti ritrovi bagnato
in quanto ingannevoli
quei fiocchi ti ricordano
che c’è sempre una doppia natura
da capire e affrontare
affinché quello che ne seguirà
sia positivo
nel corpo e nello spirito.
(5/2/2015)

Neve

Un anno insieme

In questi giorni
l’anno scorso
la mia finestra
si apriva sul mondo
foto parole passioni
rendevo pubbliche
dedicate a coloro
a cui potevano interessare
la volontà di migliorarsi
continuerà il prossimo anno
grazie a tutti voi
per avermi seguito
tanti tantissimi auguri
buon natale buon anno
tra qualche giorno ritrovarsi
ancora più in forma che mai.
(13/12/2014)

rsz_buone_feste

L’anno che ho vissuto

Vedi i segni del tempo
inesorabili sulla tua figura
con tutte le tue forze combatti
per non credere ai motivi
che ti rendono più debole
poi ti accorgi della tua forza
che hai imparato ancora
che ti amano di più
che stai vivendo il tuo meglio
bellissimo che un anno sia passato
tra un anno ve lo racconterò.
(21/7/2014)

rsz_disegno-di-bubu-festa-torta-di-compleanno-colorato

Eredi di un sangue

Mai dimenticare
quelle spiagge
quella mattina
quei ragazzi
l’acqua si colora di rosso
morire senza sapere
la nostra libertà oggi
conseguenza di tutti loro
oggi si può scherzare
percorrendo quei sentieri
ma ogni tanto
uno sguardo verso l’alto
poi in basso tutto quel bianco
sullo sfondo di quei prati verdi.
(9/6/2014)

La grande musica

Grazie Steve
per quelle note del passato
della tua chitarra
i nostri ricordi
le tue origini
i tuoi sogni
hanno fatto grande
la nostra gioventù
alla fine tutti in piedi
con le mani alzate
per due ore
ritornati come eravamo.
(27/5/2014)

rsz_2img_4764

Vecchio album

All’interno di un mobile
mi appari superfluo
sembri di un altro mondo
ma inizi a suonare
e dai il meglio di te
quanti ricordi
la mia gioventù
la ragazza di allora
non sei più inutile
torni a far parte di me
(1/4/2014)

Sempre bello riascoltarli

Internet

Sei potente lo riconosco
non riesco a parlarti
tanto meno a cambiarti
anzi ho paura che tu cambi me
ma nulla puoi fare quando ti annullo
quando riprendo la mia vita
quando ti lascio dentro al tuo mondo
allora sei sconfitto rimani in attesa
sperando che io senta la tua mancanza
riconosca il tuo fascino
mi riproponga a te.
(13/3/2014)

L’ora dei cippini

Furbi come pochi mi vedete arrivare
il tetto aspetta il vostro momento
chi prende un boccone e scappa
chi si gusta tutto sul posto
la gioia mi accerchia
e per un po’ non mi lascia più.
(20/1/2014)

rsz_1gallery_4bf2b665980f4_dsc0159k_jpg