Frammenti

Le notti oscure

Sul sangue versato
popoli pregate
nessun Dio risponderà
quando la follia
incontra le notti oscure
solo credere aiuterà
che il sole sorgerà
che non sia la fine
che un nuovo giorno sorriderà
siano le sorgenti d’amore
individuate e alimentate
nessuna pietà
per la bieca cattiveria
nella tetra oscurità
il male si nasconde
il mondo riconosca l’alba
prima che sia troppo tardi.
(17/6/2024)

Rebibbia

Non sempre sia detto
un mostro o un assassino
a volte deboli figure
nell’errore manifesto
di una scorciatoia di vita
che risolva difficoltà
alcuni si laureano
altri avvicinano una religione
molti iniziano un lavoro
se capiranno le colpe
se sapranno riscattarsi
ne usciranno diversi
come una cometa passa
lasciando una scia luminosa
riceveranno un dono
dedicato ai loro cari
spesso li senti dire
sono anni i giorni
per chi sta fuori e aspetta.
(10/5/2024)

Dalla paura alla speranza

Nella traversata di vita
l’immenso oceano
potenza dell’oscurità
il luogo dove l’uomo
affronta la paura
nelle difficoltà
tra la tempesta e l’approdo
aggrapparsi sfiniti
a quel lembo di terra
invocato col respiro rimasto
costa della speranza.
(5/4/2024)

Fallo Gordon

Un manicomio abbandonato
cinque figure
per una difficile bonifica
oscuri segreti
sembrano trapelare
dalle corsie ormai deserte
orribili verità
presto verranno alla luce
un potente spirito del male
abitante in questo stabile
ha scelto me un debole
ha guidato la mia mano
prima mia moglie e mia figlia
poi a uno a uno i miei uomini
svegliandomi piano piano
stordito dagli eventi
cammino queste stanze infinite
le scarpe scivolano nel sangue
una roncola nella mano destra
e l’unica cosa che ricordo
“Fallo Gordon”
(12/3/2024)

Nello spazio infinito

Fin da bambino il desiderio
vestirmi ardito esploratore
viaggiare nello spazio infinito
sperimentare lungo il percorso
l’emozione di una presenza
ma questa maledetta oscurità
le poche ore di ossigeno
poter rivedere me stesso
la mia famiglia
ripensare il mio passato
ho perso ciò che avevo
cercando quello che non c’era
vorrei non averli lasciati mai.
(5/2/2024)

Freedom

Urlano al mondo
libertà e giustizia
vivere o morire
poi indietreggiano
lasciano il campo
snobbano l’impegno
illuminando il proprio io
non sanno che nel tempo
colonizzati da qualcuno
dominati da qualcosa
comunque morti dentro
questa la loro fine.
(22/1/2024)

Dieci anni

Era il lontano 2013
quando la mia voce
appariva al mondo
timidamente
all’interno di una realtà
già ampiamente svezzata
nell’avventura trascorsa
una personale metamorfosi
in continuo progredire
il mio ringraziamento
a tutti coloro
che anche sorridendo
mi hanno letto
quelli che con curiosità
hanno visto le mie foto
tutto ciò che è qui
è un vero vissuto
migliorarmi era l’obiettivo
missione compiuta
in rete talvolta
ci si imbatte
anche in qualcosa di onesto.
(7/12/2023)

Il perdono

Nei livelli dolorosi
quelli più drammatici
il controverso perdono
non è di questo mondo
tristemente proporlo
per sentirsi amati
falsamente più leggeri
sia un percorso sincero
di accettazione del dolore
rinnegando la vendetta
lasciando poi al cielo
ciò che per noi deciderà.
(13/11/2023)

Autunno

Che il mondo rinasca
l’aria sia più fresca
che gli amori estivi
inseguano smarriti
l’ultimo brivido
chi di sentimenti
ha nel caldo sofferto
viva la sua rivalsa
speranza infinita
irrinunciabile felicità.
(13/10/2023)

Il viaggio

Non un percorso qualsiasi
santa voglia di apparire
sia un itinerario formativo
che lasci nel cuore
qualcosa di irripetibile
racconto e testimonianza
per chi non ti è accanto
chi viaggia davvero
non ricerca solo immagini
atti a riempire vuoti personali
cerca di fondersi col mondo
spesso opposto al suo conosciuto
il turista e il viaggiatore
il primo non vede l’ora di rientrare
il secondo vorrebbe non tornare più.
(15/9/2023)

I tuoi occhi

Guardo i tuoi occhi
un indovinello
avvolto nel mistero
all’interno di un enigma
non basterà una vita
a capirli con certezza
un bene questo
illuminano il mio percorso
stimolano la mia fantasia
con loro osservo l’infinito
che altri non vedono
guardami sempre
non stancarti mai
sopravviverò così
nel combattere una vita
che troppe volte rifuggo.
(7/8/2023)

Un Gran Duomo

Proprio come volevi
migliaia di persone
in piazza a salutarti
alcune piangono
magari non l’hanno fatto
neppure per la loro madre
tante bandiere
successi lontani
ma sai una cosa
te la sei goduta
gli interessi nazionali
spesso a braccetto
con quelli personali
ma adesso tornato umano
pensa a coloro
che in cento rinascite
non avranno
neppure un decimo
di ciò che hai avuto tu.
(12/7/2023)

L’esito

Nel viaggio della nostra vita
sospirare un cambiamento
più volte immaginato
sapendo fin dall’inizio
che forse non sarebbe mai arrivato
ma fa lo stesso
è l’attesa il momento più bello
alimenta la speranza
come un fuoco perenne
tiene al caldo i desideri più profondi
se si conoscesse l’esistenza
se fosse chiaro il suo esito
che gusto ci sarebbe?
(15/6/2023)

Josephine

Ricorrono nella mente
ricordi e sensazioni
due neppure trentenni
una sera in un locale
il suo nome
la moneta del Perù
ballare questa song
guardarsi negli occhi
immaginando il dopo
passione e magia
gioventù mia
storia splendida
una delle più belle
che tu mi abbia regalato.
(8/5/2023)

Milano Centrale

Sbagliato binario
mi siedo accanto a lei
calmo e sicuro
indicherà il mio treno
è anche il suo
mia figlia ci pensava
ma lei non c’è più
ho rinunciato al mondo
chiusa in casa da un anno
devo reagire lo so
ma il terrore mi assale
la seguo come con lei
la carrozza eccola
mia figlia è ancora con me
la sua gentilezza ha fatto il resto.
(7/4/2023)

Amico di ieri

Ricordo spensierato sui libri
un miliardo di anni fa
vita o morte farsi notare
da chi ti piaceva perdutamente
ma innamorata di un altro
non capivi e ti disperavi
un matrimonio alle spalle
figli immersi nel loro mondo
pensi sempre a rivalerti
immaginarti una seconda vita
ma qui ti fermerai
restano le foto e quel banco
quando un giovane spensierato
intendeva smantellare il mondo
per ricostruirlo come voleva.
(20/3/2023)

Pranzi osservati

Gentili con l’altra
spesso giovane e bella
si atteggiano a signori
ordinando bollicine
da gustare in grandi calici
piatti di pesce complessi
far colpo è l’esigenza
quello che ci vuole ci sia
tutto richiama al denaro
ostentato forse neanche reale
l’immaginazione copre lo scopo
talmente chiaro da riderci su
questi anziani decadenti
con pochi capelli bianchi
vorrebbero il tempo
della loro gioventù
per desiderate conquiste
anche allora poco realizzate
oggi molto più difficile
comunque ci provano.
(8/2/2023)

L’Italiano secondo Dante

Guelfo non fui
né ghibellin m’appello
chi mi dà da mangiare
io sto con quello.
(16/1/2023)

Internet

Che le nostre abitudini
assecondino i tuoi fini
per questo sei nato
sei potente lo vedo
non riesco a cambiarti
nell’inevitabile paura
che tu cambi me
avvicini le persone lontane
allontani quelle vicine
alimenti le gelosie
susciti dolorose competizioni
nascondi l’odio nell’anonimato
privilegiando le apparenze
lasci ai deboli le loro depressioni
così non riescono a lasciarti
nell’indifferenza della tua invisibilità
non pochi i disagi che provochi
ma se riassaporo la mia vita
ti abbandono al tuo mondo
allora sei sconfitto
rimani in attesa
che io senta la tua mancanza
riconosca il tuo fascino
mi riproponga a te.
(12/12/2022)

Biglietto d’amore

Mio il colpo d’occhio
due biglietti tra le mani
Toscana e Liguria
l’immaginazione corre
rivede la sua metà
la convince del suo intento
non si lasceranno più
la realtà forse un’altra
più amara con pochi sorrisi
una relazione finita
quella domenica in treno
una decisione obbligata
ho scelto l’amore.
(16/11/2022)

Foglie d’autunno

Eccovi ruzzolare nel vento
dopo aver sognato la primavera
e raccolto il sole estivo
finisce il vostro percorso
che tutto ritorni alla terra
lasciandosi alle spalle
ciò che non ha più uno scopo
sia un inverno di oneste riflessioni
così nuovi germogli arriveranno
all’interno di un processo infinito
superando ogni logica umana.
(10/10/2022)

La tua presenza

Lo so che ci sei
e nulla posso fare
se non accorgermi
che mi sei accanto
nei momenti oscuri
quando il mio mondo
appare duramente sconfitto
poco mi rimane
se non riconoscere l’immensa forza
nel farmi capire che sono importante
che non rinuncerai a me
inchinandosi solo al cielo
quando deciderà
di assegnarmi un’altra vita.
(5/9/2022)

Music

Contro la guerra
l’odio
la cattiveria
l’indifferenza
la stupidità
per non abbandonarci
alla tentazione del potere
al qualunquismo perbene
nutrendo la speranza
si possa cambiare
migliorare questo mondo
allora musica intervieni
quando le parole ormai
non hanno più un senso.
(20/6/2022)

Eredi di un sangue

Io su quelle spiagge
una mattina spensierata
intravedo quei ragazzi
l’acqua che si tinge di rosso
morire senza sapere
sangue in cambio di una libertà
percorrere poi sentieri infiniti
uno sguardo verso l’alto
in basso tutto quel bianco
sullo sfondo di quei prati verdi.
(25/5/2022)

Tre meraviglie

Tra il buio e la luce
spiccano strutture maestose
ricordi di guerre passate
il sangue perduto
sia sempre memoria
ora più che mai
che la rossa paura ritorna
e la vostra libertà
l’acqua abbondante
il verde infinito
l’estrema tranquillità
non siano mai contaminate
così che un futuro radioso
bellissima gioventù
possa avvolgervi sempre.
(25/4/2022)

Un giorno come un altro

Un pensiero un gesto
spesso fine a se stesso
uomo solo oggi ricordi
ma lei esiste tutto l’anno
ricerca la tua voce
ma i suoni sono lontani
le linee occupate
i dialoghi spenti
onora ogni giorno
la sua presenza
non avrai più bisogno
di una nota sul telefono
diventando così
un giorno come un altro.
(8/3/2022)

Shoes

Quelle scarpe mal comprate
quasi lasciarle lì quel giorno
allora in rispettosa attesa
oggi uno dei capi più indossati
a volte ciò a cui non si crede
ribalta parte della vita
rivelandosi una ricchezza
raccontando i momenti migliori
di una perenne indecisa esistenza.
(22/2/2022)

Bianco inverno

Proprio quando non credi
li guardi e non ci pensi
ti ritrovi bagnato
in quanto ingannevoli
quei fiocchi bianchi ricordano
la natura insidiosa
insita spesso in ogni cosa
da capire poi affrontare
affinché ne possa seguire
un’accettazione incondizionata
beneficio del corpo e della mente.
(25/1/2022)

L’ora dei cippini

L’astuzia rincorre l’abilità
già mi vedete arrivare
una finestra
come un campo di battaglia
arriva il vostro momento
chi un boccone e scappa
chi si gusta tutto sul posto
un cerchio di gioia mi avvolge
per un po’ non mi lascia più.
(16/11/2021)

La prima di noi

Una generazione la nostra
a cavallo tra due mondi
e a disagio in tutti e due
ma non te ne sei preoccupata
hai apprezzato la vita
amato quello che offriva
ricercato un’esistenza serena
viveva in te il lato positivo
anche nelle difficoltà
come il tuo cielo indicava
bramare la perfezione si sa
rimane un viaggio dannoso
fare del proprio meglio
come hai sempre fatto
quello significa essere perfetti
eccola la nostra esistenza
lunga o corta io non saprei
e andarsene a questo punto
non so se è stato ingiusto
solo ciò che doveva accadere
non aver conosciuto l’amore
non aver avuto un ramo
su cui costruire il proprio nido
non aver generato la vita
non aver goduto degli amici
la nostra immensa “Mitica”
e non ti riguarda Fabrizia
questo sarebbe stato ingiusto.
(18/9/2021)

Vecchio album

Superfluo mi appari
quasi di un altro mondo
ma stavolta non so perché
ti scelgo e ti suono
quanti ricordi
la mia gioventù
quella bella ragazza
le pizze con gli amici
non sei più inutile
torni a far parte di me.
(23/8/2021)

Sessanta

Squilla il telefono
eccomi sono io arrivo
bambino piccolo e felice
mi rivelo tra voi
poi di colpo grande
ma adesso a quest’età
c’è da festeggiare non so
tutto mi riporta a casa
quello che non ho fermato
ciò che un valore aveva
ora quel treno in corsa
lo guardo così senza pensare
trasporta i miei sessanta
con lui il più della vita mia.
(21/7/2021)

Giovane d’oggi

La vita un senso ce l’ha
se si riesce ad apprezzarla
in ogni famiglia lo sai
c’è un perdente
uno che incespica
che non arriva alla meta
ma sorridi ai tuoi pregi
alla felicità non dentro di te
ma nell’amore che un giorno donerai
e non buttarti via
rifiuta il perfido inganno
di quei tanti paradisi ingannevoli.
(8/5/2021)

Nick ama Jane

Confessalo Nick
quanto avresti voluto
la tua Jane
oltre quello steccato
che si innamorasse di te
dedicarsi così a nessun altro
proprio confusa lei
ma tu dannatamente introverso
oggi ascolto dopo ascolto
intriso resta il nostro cuore
di musica lieve
di timide parole
della tua dolce e garbata malinconia.
(11/3/2021)

Nick Drake 1948-1974

La mia medicina

A piccole dosi
quasi impercettibili
provi a guarire i miei mali
nati dal carattere
un passato pensieroso
che a distogliermi riescono
da un’esistenza bella in realtà
le controindicazioni presenti
effetti collaterali importanti
come salutari diventano
così amarti nel principio
poi la cura il motivo
per non lasciarti più.
(10/2/2021)

Quattro colonne

La musica dall’adolescenza
in gioventù il cinema
mentre la paura di volare
il confronto con gli altri
spinge al viaggio la tua anima
poi il cielo con i suoi astri
irrompe con forza nella vita tua
eccola oggi la mia casa
osservo ora quella porta aperta
per chiunque voglia rivelarsi
ascoltarvi con attenzione
rimanendo comunque me stesso.
(11/9/2020)

Invisibili

Il pianeta rosso non ancora
ma prima o poi ci arriverai
e questo a poco servirà
l’uomo resta debole di per se
rafforzarlo al mondo
su quello dovevi investire
col denaro tutto si compra
non alcuni esseri invisibili
protagonisti oggi nel nostro pianeta
farlo dovevi per un futuro migliore
e il nostro oggi scricchiola
quanta infinita inutile vanità
nel potere ovunque male esercitato
come fiumi di denaro largamente speso
senza la visione di un bene comune.
(28/8/2020)

Piccolo bambino peloso

Guardo in alto chissà dove sarai
in quei momenti bui
le certezze a me venivano meno
e la vita a poco a poco si svuotava
mi facevi giocare
su per le scale un attimo arrivavi
poi i salti e le rincorse
e anche se il tuo nome era minaccioso
un bambino peloso eri
bastava una pallina per illuminarti
a me la tua gioia
per intravedere un domani migliore.
(28/2/2020)

Settembre

Che il mondo rinasca
che l’aria sia più fresca
che gli estivi amori
si o no l’ultimo brivido
manna per la terra sarà la tua pioggia
l’ultimo giro di carte di un anno
che bello o brutto molto dipenderà
da come inizierà sotto il tuo nome.
(13/9/2019)

Numero di vita

Sei una data da ricordare
un numero ricorrente
parte di una vissuta esistenza
ripenso a quel giorno tanto atteso
una domenica di luglio calda e solitaria
riaccese un sentimento
ridisegnò due destini
oggi quel quadro da completare
una sfida senza tempo
e voi colori mescolati e pronti
ancora in attesa di una mano che vi guidi.
(18/8/2019)

Momenti

Non andartene ora
rimani ancora un po’
obbligata alle risposte
resta la tua vita
ma la conosco lo sai
rimani per te stessa
donna unica quale sei
i nostri momenti necessari
per immaginarci domani
il futuro nessuno lo conosce
ma abbracciandosi forte
il mondo capirà.
(15/6/2019)

Grazie davvero

Per gli sguardi profondi
la vostra amicizia
per una conoscenza reciproca
davvero grazie
una bella energia era nell’aria
sentirsi tutti importanti
lasciarvi qualcosa di nuovo
riflettere sul nostro mondo
nel bene e nel male
aver parlato di noi.
(12/4/2019)

Condottiero dell’amore

Lascia così un vero guerriero
velocemente senza tanti fastidi
eterno resti il ricordo
ma i baci e le carezze oggi mancano
e mancheranno sempre
l’Acquario nell’anima
testimone della passione intorno a te
non avevi la parola solo quella
per il resto eri come noi
lo sai eri davvero uno di noi.
(9/2/2019)

La linea sottile

Uno sguardo un sorriso
quella scelta vincente
un sole che ti illumina
delimiterà ciò che sarai
un confine impercettibile
capace di separarti dalla tristezza
dall’inutilità che ti aggredisce
il lato oscuro di te stesso
che ogni giorno tu possa controllarlo
davvero quel buio possa rimanere lontano.
(27/9/2018)

 Ultimi giorni

Poco manca veramente
arrivato è quel giorno
dopo oltre trent’anni
altre persone per caso o per destino
se ne prenderanno cura
vago per le stanze semivuote
alla ricerca ancora di qualcosa
che posso lasciare o portar via
confesso la tristezza
di lasciare tutto ad altri
ma esaurito era quel percorso
con tutte quelle vicende
che nel bene o ne male
hanno segnato la mia vita
una nuova abitazione mi aspetta
dove proseguirò la mia vita
l’ultimo sguardo alla terrazza
che mi ha visto al sole tante volte
luogo dove i passerotti attendevano
di pane quei bricioli di vita
ma così sarà
il futuro nessuno lo conosce
strada facendo
cercherò di renderlo più semplice
e alla fine sia quel che sia.
(11/10/2017)

Desiderio d’occidente

Il nome scritto su un foglio
un sorriso rubato camminando
come una foto richiesta con forza
richiamano un desiderio di libertà
nella grande fede
nell’intensa preghiera
all’interno di una gabbia invisibile
rivolto resta lo sguardo a ovest
il libero arbitrio resta la speranza
che un giorno si realizzi veramente.
(24/1/2017)

Londra per noi

E’ stare insieme
è volersi bene
è ritornare un po’ a scuola
ridere e ridere tanto
per rimanere giovani
fuggire qualche giorno dal presente
ritrovandolo intatto al nostro ritorno
non prima di un ultimo abbraccio
per noi già è un nuovo incontro.
(15/10/2016)

img_9869-1

Quel vuoto nel verde

Ogni volta
alla fine della nostra passeggiata
quello spazio era per te
ne approfittavi
prendevi tempo
una piccola pausa che ogni anno
diventava sempre più lunga
ancora oggi
tutto è rimasto com’era
quasi per magia lì le piante non arrivano
non vogliono toglierti nulla
non ritengono giusto riempire quel posto
tutte le volte che mi fermo
il mio sguardo è tutto per te
so benissimo che anche se non ti vedo
tu mi stai osservando
approfittando di un lungo ed eterno riposo.
(12/8/2016)

Quel vuoto nel verde

Golia

Apparsa dal nulla
per curiosare la mia vita
sei ripartita come dovevi
non qui per rimanere
allora via nel cielo infinito
rispondi a chi ti ha mandato
che questo mondo
resta comunque bellissimo.
(15/3/2016)

One night only

Un giovedì come tanti
l’estate che avanza
una città aperta
solo davanti a tutti
con la mia storia
con i miei dischi
parte della vita mia
tre ore di musica
tra complimenti e domande
come se avessi risvegliato
in tanti di loro
una gioventù sfiorita
ma ancora molto potente
per non dimenticare
il sound
la gioia
la voglia di muoversi
di quei formidabili anni.
(8/7/2015)

IMG_6418 (1)

La grande musica

Grazie Steve
per quelle note
per la tua chitarra
i tuoi sogni
hanno fatto grande
la nostra gioventù
alla fine tutti in piedi
con le mani alzate
per due ore
ritornati come eravamo.
(27/5/2014)

rsz_2img_4764